strict warning: Only variables should be passed by reference in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/book.module on line 372.
warning: array_merge(): Argument #4 is not an array in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/htmlarea.module on line 164.
3. | la tana del RiCCiO

3.

Alex, così Alessandro era chiamato dai Popoli della Notte, e come Il Quattro venne conosciuto per la prima volta dai fratelli Garcia.
Si aggirava silente, avvolto nel suo manto nero, per i Popoli della Notte, ignoto era il suo passato e insondabili erano i suoi pensieri, e per coloro che lo scorgevano negli antri delle bestie figlie della notte, dove tutto ciò che è reale è distorto e la musica e la luce si tramutano e prendono forma in materia, appariva come un'ombra in cui lo sguardo si perdeva smarrito.
Molti a quel tempo pensavano che questo apparente vagare nella Notte fosse stato causato da una profonda ferita dello spirito che Il Quattro portava con se da tempo immemorabile, apportata da chi sa quale arcaica e apocalittica guerra, in un tempo che neanche i Druidi possono ricordare; il Saggio dice che Alex, in un tempo ormai obliato dal velo del passato, abbia contemplato, per mezzo di arti malefiche, il Nulla; alcuni pensano persino che egli provenga dal palazzo delle Regine delle Stelle;
ma nessuno, in realtà, conosce i veri poteri di colui che tra gli Eletti fu chiamato Il Guru.