strict warning: Only variables should be passed by reference in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/book.module on line 372.
warning: array_merge(): Argument #4 is not an array in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/htmlarea.module on line 164.
Gladiator | la tana del RiCCiO

Gladiator

GLADIATOR By ROY 11/06/2002

Informazioni Generali

'ecco qui la cover un po ritoccata, in fondo la cosa più importante qui è Ruzz&egravel' Data di lancio: 5 Maggio 2000 Studio: Columbia Tri Star Home Video - DreamWorks Pictures - Universal Diretto da: Ridley Scott Scritto da: David Franzoni, John Logan, William Nicholson Montaggio: Pietro Scalia Cast: Russel Crowe, Joaquin Phoenix, Djimon Hounsou, Connie Nielsen, Richard Harris, Oliver Reed, Derek Jacobi, David Schofield, John Shrapnel Sito ufficiale: Il Gladiatore See the trailer: Quicktime Needed ( QuickTime Download ) Gladiator Durata: 149 Minuti Soundtrack: About Gladiator Soundtrack Compositore: Hans Zimmer Produttore: Branko Lustig, Walter F Parkes, Laurie MacDonald, David Franzoni Costumista: Janty Yates Fotografia: John Mathieson Scenografia: Arthur Max Effetti Speciali: Neil Corbould DvD: Info sui contenuti della versione di Gladiator in dvd Titolo Originale: Gladiator Titolo Italiano: Il Gladiatore Genere: Azione - Storico


I protagonisti

'niente da dichiarare'Richard Harris è l'imperatore Antonio Marco Aurelio.

Joaquin Phoenix è Commodo il successore al trono, figlio dell'imperatore.

Connie Nielsen è Lucilla, la figlia dell'imperatore; Commodo ne è perversamente innamorato.

Djimon Hounsou è Juba, amico di Maximus e gladiatore.

Oliver Reed è Proximo, lo schiavista che possiede Maximus e Juba insieme a molti altri gladiatori.

Russel Crowe è Maximus, da Generale dell'esercito diviene schiavo, poi gladiatore, gliene capitano di tutte...


La trama:

'Marco Aurelio e Maximus; Cesare si congratula con il generale per la sua vittoria contro i barbari germanici.' Maximus è un grande generale degli esercitidell'imperatore Marco Aurelio; quando quest'ultimo sente di dover decidere riguardo il suoerede, in quanto sta per morire, confida a Maximus che non può lasciare il trono a suofiglio Commodo; questo è disinteressato e non adatto allaguerra, mira unicamente a scopi personali e non saprebbe gestire la difficile situazionepolitica e militare dell'impero, mentre Maximus è il figlio che Marco Aurelio avrebbevoluto; un grande combattente e soprattutto un eccellente carismatico. Maximus pensaunicamente alla sua famiglia e alle sue terre però, sente di non poter accettare laproposta dell'imperatore, che gli chiede di portare a termine un difficile compito, farritornare Roma una repubblica, eliminare la corruzione e dare nuovamente potere aicittadini.

Quando Marco Aurelio comunica a Commodo le sue scelte questo crolla nella disperazionedi un figlio rifiutato e di una persona frustrata, aspettava di divenire imperatore, ilnuovo cesare con la probabile idea di fare del bene, ma il rifiuto del vecchio lodistrugge e ancor di più l'apprendere che il successore sarà Maximus, il suo nemiconaturale in quanto racchiude tutti i valori che egli sa di non avere e non condividere.


Commodo uccide dunque Cesare, suo padre, e ordina la morte di Maximus che si dimostra nonfedele al nuovo imperatore, e dei suoi familiari; Egli però si salva da una mortepraticamente certa e accorre verso casa, già conoscendo le sorti dei suoi cari; troppotardi però giunge a destinazione, in quanto i corpi della moglie e del figlio pendonoimpiccati e carbonizzati. Maximus crolla nella disperazione e si lascia morire; stranecoincidenze, se non addirittura miracolose, fanno si che una carovana lo incontri nel suocammino e lo raccolga come ha già fatto con altri prima di lui, per venderlo comeschiavo.

Maximus capita nelle grinfie di Proximo, un tipo che si guadagna da vivere facendocombattere i suoi schiavi nelle arene; c'era da immaginarselo che Ruzzel diventava ilgrande eroe di turno, così si guadagna una fama che lo riporta praticamente ai tempi delsuo comando nei panni di generale. Cerca vendetta e con l'aiuto di Proximo ottiene digiungere a Roma, ai giochi che si svolgono nel Colosseo organizzati da Commodo in onoredel suo defunto padre Marco Aurelio.

Quando la fama del gladiatore raggiunge l'apice, avviene il primo incontro conCommodo; da qui nascono difficili situazioni per tutti i personaggi, che si trovano ora acombattere con le loro paure e ambizioni; da una parte Commodo non può agire comel'istinto gli suggerisce di fare in quanto ha il senato contro, come pure il popolo, poic'è Lucilla, tra l'altro vecchia fiamma di Maximus, che ripudia il fratello, ma che è inuna situazione delicata in quanto suo figlio è erede al trono e lei teme per la suaincolumità Proximo dalla sua parte non vuole rogne e soprattutto ci guadagna un saccocon Maximus per permettergli e permettersi di fare errori o azioni pericolose. ' Maximus e Juba in una scena del primo combattimento dei due.'

Le cose si sciolgono in parte quando Lucilla si decide e chiede a Maximus di incontrare unsenatore che potrebbe aiutarlo, lui pare scoraggiato, schiacciato dalla pesante situazionee pare che sulle prime non sia interessato; poi però ci ripensa e organizza la sua fuga,e il suo incontro con le milizie che ancora dopo tanto sono fedeli a lui e lo seguirebberoin battaglia contro l'impero per liberare Roma.

Commodo però ha a suo servizio un sacco di spie, e scopre tutti i tramacci che sistanno organizzando, minaccia Lucilla di uccidere suo figlio e scopre tutti i particolaridel piano che Maximus sta per attuare. Dopo aver massacrato tutti i partecipanti e averpreso in ostaggio Maximus, Commodo organizza un ultimo scontro, la partita che vedrà vincitore luio lo schiavo...mitico finale.

Commento:

Non ho mancato di esprimere la mia totale soddisfazione nei confronti di questaeccellente pellicola dichiarando con totale spontaneità:"porca troia...cazzo chefilm". Parole che risultano adeguate, finita la visione del suddetto.
Incredibilmente d'effetto, in tutti i sensi, dai sentimentalismi, agli effetti ingenerale; quelli visivi, speciali, audio; gli attori; raro da tutti i fronti, colpisce iltema, semplice, ma vincente a proposito di questo gran generale che viene fregato dalsolito figuro maligno, il classico individuo che si riscontra ai giorni nostri inmolteplici forme, anche senza bisogno del potere o di posizioni avvantaggiate, siamocircondati dalla feccia quale rappresenta il personaggio Commodo.
'Maximus dopo aver condotto i gladiatori alla vittoria esulta rivolto all\'imperatore Commodo' Una sorta di pseudo-verme che succhia lentamentefino a scoppiare in un mare di odio, incomprensione, inabilità e sofferenza. Questo è ilruolo di Joaquin Phoenix, veramente un grande in quanto si fa odiare per bene dai buonicome me e, almeno credo, apprezzare dai cattivoni. Nulla toglie, anzi alimenta, il fattoche ci sia questo bastardo che rovina in maniera assoluta la vita del gran mito diMaximus; il duro per eccellenza, che è anche umile, ed intelligente esaggio...bello...carismatico, insomma non si finisce più con il citare le fantasiosecaratteristiche del tipo, in sintesi un dio.

Quando il gran generale si vede uccisa la famiglia da questo povero bastardo di Commodochissà quanto gli girano, in aggiunta al fatto che il pezzemmerd ha anche fatto fuori suopapà Er Cesare...personaggio al quale Maximus era affezionato. Insomma, in aggiunta aqueste disgrazie ultraterrene, praticamente da suicidio, gli capita di essere presoschiavo, per poi essere venduto a Proximo; un gran figo di tizio che a sua volta era ungladiatore e che ora usa gli schiavi perchè combattano nelle arene; gli è stata data lalibertà da Cesare in persona perchè era il migliore...

Oltre che uno schiavista è però un maestrone e allora è fiko ke tiri le dritte aRuzzèl; così in quanto questo cerca vendetta e vuole assolutamente fare fuori CommodoProximo gli dice che cosa deve fare...Miz, qua più che commento è di nuovo la trama, misono perso nella storia avvincente del moviez.

Quindi, qui ho iniziato a parlare del film per quanto mi girano per la storia diCommodo, che come dicevo è veramente interpretato alla grande; ci sono un sacco diintrighi politici oltre alle questioni sentimentali drammatiche; a proposito di dramma,qualcuno lo classifica come genere drama-storico, per me c'è poco di triste, insomma almaximos uno si incazza a vedere cosa fanno a Maximus, tanto quando crepa va in paradiso,meglio di così.

'Commodo e Maximus nelle scene finali, prima del loro scontro uno contro uno, per essere più precisi il momento nel quale lo pugnala.' La famosa e ripetutissima frase di Commodo: ilgenerale che divenne schiavo, lo schiavo che divenne gladiatore, il gladiatore chesconfisse l'impero? o l'imperatore; ora non vorrei fare un tremendo torto ai grandiapassionati del film, ma sono pigro per andare a rivedere il pezzo; comunque, anche sel'hanno usata un migliaio di volte per ogni cosa, la questione è fighissima, perchè iltipo dice una frase che racchiude la trama del film; della serie che sei in cesso e dici,che storia posso inventarmi...allora uno schiavo, lo schiavo è bello e fiko e non ègiusto che sia schivizzato; no meglio partire da qualcosa di meno classico per fregarequelli un po più critici, facciamo un generale, che poi diventa schiavo, gli trucidanonaturalmente i familiari così soffre e poi lui si incazza, risorge, diviene un eroe euccide il cattivo.

Ecco la grande idea, che risulta effettivamente vincente, almeno secondo me è un granfilm, voglio vedere chi mi dice di no paragonato alla brodaglia che ci siamo sorbiti inquesti due anni; c'è veramente poco da stare allegri con questa grande ondata di cinemaspazzatura che non fa altro che continuare a fluire.
Ruzz Crowz è veramente un bravo attore, non mi metto ad approfondire chi è più bravoperchè basta leggersi velocemente la storia e la filmografia della gente che ha lavoratonel film per capire che quando parliamo di lui ci riferiamo ad un piccolo pesciolino inmezzo a delle balenone del cinema...gente veramente in gamba.

Che altro dire, bèh se avete la fortuna di possedere un lettore dvd, e la ancormaggiore divina grazia di poter acquistare il dvd, fatelo; la qualità video è superba,la definizione del suono è ottima; chiaro che in inglese ci godete dieci volte tantorispetto all'italiano, che però ve lo dico, è tradotto alla grande, e le voci sonofedeli anche nell'intonazione e nelle tonalità...forse è un caso o forse chi si èoccupato dei doppiaggi ha scelto gente con voci simili a quelle degli attori. Gli speciali sono ildoppio lunghi del film, che già ci prende due ore e quanto?...pieni di questioni sulgladio e sulla storia, sulla creazione del film, sugli attori; insomma un sacco dichicche. In definitiva, come mi piace annunciare, un film davvero bello, imperdibile perchiunque sia un po filmo-maniaco.

That's all folks!