strict warning: Only variables should be passed by reference in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/book.module on line 372.
warning: array_merge(): Argument #4 is not an array in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/htmlarea.module on line 164.
Return to castle wolfenstein | la tana del RiCCiO

Return to castle wolfenstein

By MarkiO 01/02/02

Return To Castle Wolfenstein'Una situazione abbastanza tipica qui in una scena del multiplayer. I cecchini abbondano in single player, ma non sono propriamente letali, anche se fastidiosi.'

Scenario

Ambientazione: RTCW è il seguito ufficiale del famoso e pluricopiato Wolfenstein 3D. Il gioco ci vede nei panni del famoso agente che, con determinazione e coraggio sovrumani ed un arsenale da fare invidia a Max Payne, espugna la fortezza nazista e la converte in un bagno di sangue.
Ritmo: Il ritmo è alto. Anche se vi sono diversi puzzle da risolvere, e molta strada da percorrere, la tensione è sempre alta, e si affronta comunque sempre un numero abbondante di nemici.
Genere: Avventura con elementi di ultima generazione. Molta interattività e parecchi dettagli degni.

Aspetti tecnici del gioco

Visuale: Prima persona convenzionale. Possibilità di girare gli angoli con lo sguardo.
Sistema di controllo: Convenzionale. C'è qualche tasto in piu rispetto al minimo standard per le funzioni speciali di certe armi.
Aspetto grafico: La grafica è curata e dettagliata e vi sono molti aspetti grafici e del motore per la sola bellezza degli ambienti. Una gran quantità di oggetti rompibili rendono ricchi gli scenari e plausibili molte situazioni.
Aspetto sonoro: Il suono di atmosfera è gradito e la banda sonora dinamica accompagna senza esuberi l'azione. Senza note particolari di merito, è comunque sopra la media.
Motore del gioco: Il motore di quake 3 è stato personalizzato ed aggiornato per rispondere a molte necessità di questo gioco. La visuale permette di vedere le due perpendicolari verticali con una risposta molto precisa dei modelli.

Fattori

Bilanciamento: Un'avventura che tende decisamente in positivo, anche se non possiede veri e propri fattori di eccellenza è comunque un gioco gradevole che spicca dalla moltitudine di merde degli ultimi tempi. Senza particolari pretese è comunque realizzato in maniera ottima e permette diverse ore di intrattenimento.


'Un bel quadretto per una squadra che ci ha avvistati. In questo schema siamo noi dalla parte dei cecchini in una postazione molto appartata e rialzata. Molto divertente ma non molto facile.'-La prima cosa che si nota è senz'altro la grafica. &Texture& a 32 bit, numero elevato di poligoni, effetti di luce veramente eccellenti. Niente di fotorealistico, ma comunque molto curato

-Le mappe sono molto vaste. Anche se non si avanza in altro modo che a piedi, comunque gli ambienti sono fatti bene ed uno non si scassa di avanzare.
Nella maggior parte dei casi, poi, le mappe sono così estese che è persino poco probabile che si torni indietro.

-L'action è seria, e ci sono molti approcci possibili per le situazioni di gioco importanti. Nella linea generale, si può essere cauti o selvaggi, ma ci sono molte varianti di scena in scena, anche perchè le diverse tipologie di nemici hanno comportamenti differenti

-Il numero di nemici differenti che si incontrano è molto alto. Pensate che addirittura per ogni 'classe' di nemico ci sono diversi modelli, così, il soldato con il mitragliatore non ha sempre la stessa faccia, anzi. Il numero di varianti per le classi umane fa veramente la differenza, e quando si affronta una zona dove ci sono vittime nazi è veramente ottimo il fatto di passare sulle carogne e notare che hanno facce diverse e vestiti differenti.


'Un flamer crucco in azione. Questi tipi sono molto duri e spesso sono capaci di infliggerci numerosi danni con le fiammate, anche perchè sono piazzati in posti molto \'tattici\'.'-Una cosa che mi ha dato fastidio riguarda i nemici e gli ultimi schemi. In effetti, verso la fine si possiede ormai tutto l'arsenale possibile, ed è anche molto probabile che si disponga di CENTINAIA di kili di munizioni... ma non ci sono abbastanza nemici da sfruttarle!
In effetti, se avessi da chiedere qualcosa, sarebbe proprio: molti piu nemici umani! I WANNA SHOOT!

-La finesse di poter concludere l'avventura utilizzando lo sten (il mitragliatore silenziato) da quando lo si ottiene è veramente apprezzabile.

-Gli intermezzi che spiegano la situazione e descrivono le parti salienti dell'avventura sono in &scripting& di ottima qualità.

-La linea dell'episodio precedente è rispettata piuttosto bene e, in effetti, si combatte contro mostri e macchine.
Anche se puo sembrare un po strano e magari fuori luogo, il fatto di lottare contro creature non umane è spiegato molto bene in termini di gioco. Insomma non è che hanno detto: "ma si mettiamoci anche i mostroni!", ci sono molti documenti e sequenze che mostrano perchè esistono.

-Certe volte gli 'imprevisti' da script mi hanno dato fastidio. In effetti come vi potete immaginare succedono molte cose 'cinematografiche', e parecchi di questi eventi sono pericolosi e spesso difficili da individuare.


'Un paracadutista. Questi sono cazzuti ed hanno un fucile d\'assalto veramente pericoloso. Quello nello screen, stranamente, ha solo un bren.'-I salvataggi ed i caricamenti avvengono a velocità folli. Veramente potrei tranquillamente dire che è il gioco che in assoluto, negli ultimi tempi, carica e salva piu velocemente anche contesti complicati.
C'è da valutare che molti corpi scompaiono, ma molti no. Anche se sarebbe veramente figo poter tornare all'inizio di uno schema e vedere il macello combinato, uno non ci fa veramente molto caso

-L'intelligenza artificiale è molto interessante.
Anche se in svariati casi uno puo tranquillamente pensare che un cane reale riuscirebbe ad organizzare un attacco MEGLIO di quanto fanno gli ufficiali di RTCW, in alcuni casi particolari, preparati appositamente per lo schema, i soldati nemici si muovono e sparano in modi molto fighi che rendono veramente difficile superare posti di blocco o gruppi di guardia.

-Bella l'idea per cui, se arrivate di soppiatto e sparate in testa ad un nemico ignaro della vostra presenza, quello morirà senza emettere alcun suono (tranne che il tonfo della caduta). Se invece arrivate lì tutto di corsa sparando come un matto, saranno lì ad attendervi.

-CAGATA MOSTRUOSA, quando si spia dagli angoli non si spara. Anche se persino l'uomo armato piu imbecille del mondo capisce che è meglio per lui stare al riparo dietro ad un angolo per sparare, si vede che il nostro agente è TROPPO DURO per simili stronzate da femminucce!!!


'Questo tizio è il bastardo che, all\'inizio dell\'avventura, minaccia di trasformarci in bocconcini arrosto. Lo stronzo non ha fatto i conti con le capacità con le quali siamo già fuggiti da quel castello una volta!'-Il multiplayer ha un supporto, incredibilmente, persino per 128 giocatori in contemporanea. L'idea è fantastica ma per ora non ci sono mappe capaci di contenere un simile contingente (per non parlare dei server...).
Come buon anticipo si puo partecipare ad una partita a 64 giocatori. Il casino è veramente assurdo. E ci si riesce a divertire molto.

-Non ci sono bot. Insomma, non si può giocare in LAN con i bot. Puttanata infame di questi tempi

-Le missioni si svolgono in una quantità di scenari e di condizioni atmosferiche. Tutti molto ben fatti ed immersivi.

-Per mio estremo disgusto, alcuni nemici hanno capacità di individuazione INFINITA, nel senso che se li si ferisce e non li si uccide quelli sapranno la nostra posizione DOVUNQUE, e se hanno linea di tiro senza ostacoli, SPARERANNO E SPARERANNO.
Non capita con tutti, ma non so se perchè spesso li si riesce ad uccidere senza sperimentare questo problema o propriamente perchè solamente alcuni nemici hanno questa capacità.

-Finissimo il dettaglio di elmetti, equipaggiamento ed armatura che volano dai nemici mano mano che li si danneggia


'Un ufficiale crucco in via di eliminazione. Come da manuale, questi tipi sono solamente armati di pistola d\'ordinanza, ma sono sempre accompagnati da una combriccola di soldati.'-L'arsenale è serio e vario.
Le armi si ottengono, come da copione, dalla piu debole alla piu potente in successione; e si va dalle pistole ai cannoni Tesla
Da notare il fatto che si impiegano le armi di entrambe le fazioni.

-Anche se in diversi posti è necessario caricare e salvare DECINE E DECINE di volte, la velocità delle operazioni è così alta che non ci si soffre troppo.

-Ci sono una quantità di secrets e di tesori.

-E' notevole il fatto che nella maggior parte dell'avventura non ci sia dipendenza dagli &item&. In linea di massima si trova sempre l'energia o l'armatura quando serve.
Meglio ancora il fatto che queste cose si trovino in posti plausibili, tipo sopra un letto od in un armadio, così da non rovinare l'atmosfera e la linea generale del gioco.

-Si interagisce molto. Ci sono molte leve e meccanismi ed oggetti da attivare, tuttavia il livello di complessità delle missioni non supera mai il livello di tolleranza.
In effetti, non credo si deva passare MAI piu di due volte per lo stesso posto se si gioca bene la mappa.

-Un sistema di salvataggi automatici permette di salvare eventuali situazioni di stallo. Mi è capitato di giocare con un errore di script e non poter completare una missione. Fortunatamente, ad ogni inizio schema viene effettuato un savegame permanente che mi ha permesso di rifare la missione e di superarla.


-Gli ultimi schemi sono un pò insoddisfacenti perchè si incontrano pochi opponenti molto potenti, ma sono comunque schemi ben fatti.
Anche se effettivamente si riesce largamente a superarli, un pò piu di piombo mi avrebbe reso piu contento.
Una cosa un pò fastidiosa è la frequenza con cui si viene accoppati. Propriamente, i nemici piu potenti sono veramente letali, e spesso si presentano a coppie e quindi ci rendono veramente difficili certe situazioni.
Alla fine, comunque non ci sono situazioni impossibili.

Totali

Esperienza di gioco: In linea di massima un bel gioco. Purtroppo non eccelle veramente in alcun campo in quanto per lo piu si tratta di una revisione di un criterio di gioco ormai vecchio. Certo il fascino grafico e la spensieratezza dell'avventura lo rendono ghiotto e bello da giocare, ma non aspettatevi un capolavoro.
Stress: Per la maggior parte, lo stress deriva da situazioni popolate dove si muore spesso. Fortunatamente i caricamenti ed i salvataggi sono lampo, ed il giorno dopo ci si torna a giocare senza problemi. Se però non si gioca con un minimo di attenzione, ci si può stufare e lasciarlo lì.
Acquisto: E' un bell'acquisto per chi vuole un bel gioco d'azione senza tanti pensieri. Si spara molto e si esplora molto ed in genere è molto divertente, ma se siete stufi della 'solita solfa' potrebbe annoiarvi dopo 15 minuti.

Informazioni

Produttore: Activision
Sito ufficiale: Return To Castle Wolfenstein
Cheats: Non ne ho utilizzato nessuno. Potrebbe essere divertente giocare con l'invulnerabilità e le munizioni infinite, ma non penso che siano veramente necessari per finire il gioco.


Note:Nessuna