strict warning: Only variables should be passed by reference in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/book.module on line 372.
warning: array_merge(): Argument #4 is not an array in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/htmlarea.module on line 164.
Maxpayne | la tana del RiCCiO

Maxpayne

By MarkiO 22/09/01

Max Payne

Scenario

Ambientazione: May Payne si ambienta negli stati uniti, a fine anni 90. L'ambientazione si basa sulle vicissitudini di un polizziotto la cui vita viene rovinata dai delinquenti, che trucidano la sua famiglia.
Ritmo: Il ritmo è sempre alto.
Genere: Max Payne è un TPS (third person shooter) con elementi di ultima generazione.

Aspetti tecnici del gioco

Visuale: Terza persona. Non vi sono alternative.
Sistema di controllo: Mouse o tastiera. Il set di comandi è ridotto al minimo MSUS (Move strafe use shoot).
Aspetto grafico: Il gioco sfoggia grafica di altissima qualità, e certi particolari che si vedono durante tutta l'avventura giustificano il fatto che vi siano voluti tre anni di sviluppo.
Aspetto sonoro: L'audio e le cinematiche garantiscono un ottimo livello di immersione.
Motore del gioco: Il motore grafico ha i suoi anni, ma la versione del gioco è stata rilasciata con aggiornamenti che lo mettono all'altezza dei tempi.

Fattori

Bilanciamento: E' da molto che Max Payne è stato annunciato. Ogni genere di presupposizione è stata fatta sul gioco, ancora mesi prima che uscisse. Purtroppo, la pubblicazione del titolo è avvenuta praticamente senza preavviso certo, e non vi sono stati demo. In sostanza, il gioco risulta un 'arcade di ultima generazione'.


- Il gioco dispone di una modalità 'secondi' disponibile in tre azioni diverse, che permettono di 'rallentare' l'azione abbassando criticamente la velocità di svolgimento del gioco per i nemici, ma che garantiscono istanti preziosi al giocatore per mirare e fare fuoco.

- I 'secondi' disponibili sono, tutto sommato, pochi. Un combattimento con piu di tre nemici, che capita spesso, richiede praticamente tutti i 'secondi' disponibili, generando una sciocca dipendenza dai 'pain killers' che permettono di guarire le ferite.

- L'arsenale è fantastico. Peccato che lo si possa portare COMPLETAMENTE addosso. Max Payne è vestito di solo impermeabile. Non mi pronuncio su dove possa contenere tutto il ferro...

- Il sistema di particelle garantisce certi effetti cinematografici mozzafiato. Le sequenze di fuoco selvaggio con due ingram e 400 colpi, in presenza di scenario distruttibile, sono qualcosa di mai visto. Quando i secondi sono attivi, le tracce delle pallottole, i detriti, i punti d'impatto, tutto che si muove all'unisono e precisamente, favorisce l'idea che ci si trovi dentro ad un film.

- Un sistema di caricamento e salvataggio 'alla velocità della luce'. Peccato che, non so se come conseguenza o causa, ci sia il bisogno assoluto di farne uso, esageratamente. Non esistono tattiche, strategie o misure per evitare le pallottole, in fin dei conti (esistono i tuffi, ma sono impiegabili con non piu di tre opponenti, pena i crivellamenti al suolo...). Spesso sarà necessario entrare di corsa in una stanza dove c'è mezza dozzina di cattivi con le armi spianate. A me, ad esempio, dà fastidio l'idea "va beh, tanto ho i painkillers".

- Non vi sono tracce di danno o mutilazioni. Spesso capita che vi siano esplosioni tremende, ma i corpi subiscono le esplosioni tutti allo stesso modo! Persino max payne. E' un po assurdo vedere che una qualsiasi esplosione danneggia tutti allo stesso modo. Dopo queste, resta un pochino di sangue per terra ed un cadavere che sembra pronto per una festa in smoking tanto è pulito. Mah. Va bene la censura, ma da lì a dare per buono un simile effetto...

- Le modalità di gioco che si sbloccano finendo l'avventura prevedono praticamente il solo aumento della resistenza dei nemici. Come se non fosse abbastanza irrealistico. Ho trovato le sfide surreali per il semplice fatto che certi si beccano anche quindici pallottole... se non di piu.

- La storyline del gioco è buona, cinematografica e sensata. L'avventura è estremamente lineare, ma ha un bel background, entusiasma e non ha sciocchezze. Altro fattore favorevole, serve un minimo di interazione in piu punti. Per non ridurre il titolo il solito spara- prendimunizioni- usahealthkit.

 

Totali

Esperienza di gioco: Il seasoned player come me resta indubbiamente deluso. Max Payne doveva rappresentare l'evoluzione del genere, impiegando un sistema di fuoco indipendente dal sistema di moto, un arsenale con bulk limitato ed un sistema di danni realistico. Purtroppo MP è niente di questo.
Stress: Sia Max sia i nemici si beccano una quantità di pallottole che butterebbe giù un elefante, il peso presumibile di armi e muna arriverebbe ai 200 kili e per puntare bisogna sempre andare addosso ai nemici (a parte nei tuffi, che comunque sono piu controproducenti che altro...) per sparare. Fate un pò voi.
Acquisto: Consiglierei Max Payne solo ad un pubblico giovane ai titoli di person shooting. Anche se, con l'ottica giusta, persino un giocatore hardcore potrebbe gradirlo, nonostante mille caricamenti...

Informazioni 
Produttore: http://www.remedy.fi/
Sito ufficiale: http://maxpayne.godgames.com/intro.htm
Cheats: Non ho avuto bisogno dei cheat per finirlo. Con un pò di pazienza ce la si puo fare.