strict warning: Only variables should be passed by reference in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/book.module on line 372.
warning: array_merge(): Argument #4 is not an array in /opt/hoster/vhosts/riccio.sebastian.it/httpdocs/modules/htmlarea.module on line 164.
Il baco | la tana del RiCCiO

Il baco

Una mattina il vecchio Tom restò di stucco, non poteva credere ai suoi occhi, non era possibile, se li strofinò ben benino e li riaprì, si diede un grosso pizzicotto ma niente e per poco non cominciò a sbattere la testa sul muro per svegliarsi, doveva svegliarsi, era un incubo troppo brutto per continuare a dormire e troppo orribile per poter credere che non fosse un incubo, l’albero stava perdendo le foglie, ad una ad una cadevano, volteggiavano con grazia un po’ nell’aria fredda della mattina, giocavano tra i primi raggi dell’alba, e poi cadevano, immobili, a terra.
Ma il vecchio Tom, anche se un po’ intontito, non si perse d’animo, e tutto preoccupato cominciò a mettersi all’opera, rimboccandosi ben bene le maniche; lavorò e lavorò, e i giorni passarono tra mille dubbi e tormenti, ma nonostante tutti i suoi sforzi le foglie continuavano a cadere, quasi incuranti di tutto il sudore del povero vecchio Tom che ancora non si arrendeva, fino a quando, dopo un brutto temporale, l’ultima foglia non cadde.

Il vecchio Tom si sedette nel suo giardino, corrucciato, e pianse, per mille volte mille vite, fino a finire tutte le lacrime del suo cuore, e credetemi, ce ne stanno veramente tante, poi si alzò e tagliò l’albero con grossi colpi d’ascia e ad ogni colpo il suo cuore ormai vuoto, si riempì di tristezza, rabbia e rancore; i suoi vicini lo osservavano sconsolati, scuotendo tristemente la testa mentre leggere nuvolette di fumo uscivano dalla loro pipa, qualcuno si azzardò persino a dargli qualche consiglio, ma lui ormai era troppo occupato e troppo accanito, per dargli retta.